Chi sono

Andrea Del Riva & Khei - La Mia ladyboy

Ciao, sono Andrea Del Riva, 38 anni, Italiano doc, e sono attualmente fidanzato con una ragazza trans Filippina. Nell'ultimo decennio ho viaggiato in giro per l'Asia, e come puoi ben immaginare, in buona parte in compagnia di ragazze transgender. Oggi, so vivendo il mio sogno felicemente a Manila nelle isole Filippine con la mia ladyboy. Se anche tu condividi questo sogno, spero che le mie storie possono esserti di aiuto 🙂

Nei prossimi paragrafi ti racconterò in parte le mie esperienze, impressioni, rispendendo anche ad alcune domande ricorrenti.

Come mai l'Asia?

Fin dalla mia infanzia sono sempre stato affascinato dall'oriente e di certo anche questo ha contribuito a questi sviluppi. Ma senza dubbio, il fatto che mia piacciano particolarmente le bellissime donne del terzo sesso orientali, è la ragione principale. Ovvero, le esotiche transgender male to female, meglio note in Asia come Ladyboys.

Alcuni mi hanno spesso chiesto

  • Perché non una trans Italiana? In questo nuovo blog e in basso a questa pagina trovi le risposte a questa domanda e molto altro
  • Come mai preferisco le donne transessuali alle ragazze genetiche? Mi chiamano trans lover
  • Pensi che io sia gay per il fatto che mi piacciono le trans? No, non lo sono, e se ti piacciono le ladyboy probabilmente anche tu non lo sei

In parte ho già risposto a queste domande sul mio vecchio sito Italiano a questo link La Mia Fidanzata Transex. In quest'ultimo è più corretto dire che: sono un ladyboy lover

Perché sto scrivendo questo blog?  Fondamentalmente per queste ragioni :

  • Per tutti i miei amici e non, ladyboy lover come me, che sono attratti da queste donne speciali.
  • Perché l'Asia è un continente affascinante, e viaggiare in queste terre è un'esperienza unica, ti cambia la vita per sempre!
  • Perché se intendi incontrare ladyboys, spero di poterti aiutare ad evitare gli errori che ho commesso in passato, e magari qualche fregatura.
  • E naturalmente, perché sono un fan della bellezza esotica e cultura orientale!

E la lista potrebbe continuare, il resto lo scoprirai tra le righe di questo sito esclusivo.

Ladyboys, le Transgender in Asia

Probabilmente avrai già sentito parlare delle Thai ladyboys, localmente chiamate Kathoey o Katoi in Thailandia. Esistono altri paesi molto simili alla Tailandia nel Sud-Est Asiatico, dove essere una persona transessuale è meglio accettato e rispettato nella società. Ma ciò che attrae maggiormente l'interesse, nel nostro caso, è che in questi paesi ce il più alto numero di popolazione transgender del mondo.

Se questo fatto ti incuriosisce, scopri di più sulle origini del terzo sesso, chi sono le ladyboy e Katoi

Di conseguenza, le probabilità di conoscere ed incontrare la ragazza trans dei tuoi sogni aumentano enormemente rispetto all'Italia.

Inoltre...

Accade che ci siano ladyboys più belle delle ragazze genetiche

Asia Transgender Berry Tanya Bandal

Tanya è una transgender Dalle Isole Filippine

La bellezza è relativa, ma per dato di fatto, le donne trans Asiatiche godono anche della fama di essere tra le ragazze trans più passibili del pianeta (difficile poter dire o distinguere una trans da una donna biologica). Perché in media le persone di etnia orientale hanno fisici più minuti, snelli e longilinei, statura più bassa e scarsa peluria o assente rispetto agli occidentali.

Di certo questo già contribuisce a rendere le ragazze trans di questi paesi molto graziose e passabili come donne (difficile distinguerle), un po' come delle bamboline. Vuoi per questioni religiose e culturali, molte famiglie in Asia supportano apertamente i propri figli transgender già in tenera età, sostenendo anche i costi delle cure ormonali. Una volta raggiunti i 18-20 anni molte transgender appaiono già come bellissime ragazze.

Se poi consideri i costi relativamente bassi delle cliniche per interventi estetici in questi paesi, anche questo aiuta molto a renderle belle e fresche.

Per queste ragioni, capita non di raro di vedere incantevoli ragazze transgender, da fare invidia alle femmine nate biologicamente donne.

L'Asia è un Paradiso in Terra per i Trans Lover

Inizialmente ne sapevo molto poco dell'Asia. Tutto cambiò un giorno quando mi imbattei in una serie di documentari chiamata LADYBOYS. Al tempo, già ero a conoscenza della loro esistenza grazie ai vari siti per adulti su internet, ma nulla di più. Tuttavia, grazie a questi documentari finalmente scoprii quanto fosse diversa e più tollerante la società Orientale nei confronti delle ragazze trans. Venire a conoscenza che in Thailandia esiste perfino una citta a tema, chiamata "La Capitale delle Ladyboy", Pattaya city.

Ladyboy Cabaret Show Pattaya City

Ladyboy Cabaret Show Pattaya City

Non so te, ma io al tempo non avrei mai immaginato che potesse esistere sul nostro pianeta qualcosa del genere. Vuoi perché troppo abituato alla cultura occidentale, ignoranza, etc... Per me è stata una rivelazione, e per molti altri ragazzi attratti dalle trans ignari, ancora oggi.

Cambiare Vita

Da quel giorno, presi in seria considerazione l'idea di viaggiare in Asia e incontrare ladyboys nel loro paese. Come puoi ben immaginare, nel tempo, ho conosciuto ed incontrato tante ragazze trans incredibilmente belle, sia in Italia che in Asia (in effetti, posso dire di aver accumulato una certa esperienza sull'argomento). Comunque sia... Quanto detto poco sopra, sono buona parte delle ragioni che mi han fatto fare le valigie.

Ma per capire realmente, devi vedere tutto questo con i tuoi occhi. Sto tralasciando tantissimi dettagli che ti potrei raccontare.

Spenditi almeno una vacanza di 20 giorni, qui a Manila nelle Filippine, o in Thailandia a Bangkok, e altre mete del sud est Asiatico. Realizzerai da te quanto diverso possa essere questo piccolo, grande mondo.

Come dicono? Paese che vai gente che trovi!

Ma soprattutto per capire le differenze tra l'occidente e oriente quando si tratta di integrazione sociale e diritti umani per la popolazione LGBT.

Occidente vs Oriente

Forse ero anche annoiato dalla routine della mia vita in Italia. Negli ultimi anni, sono divenuto anche abbastanza intollerante degli atteggiamenti, pregiudizi, ma soprattutto l'arroganza dell'occidentale medio male informato. Mentre la popolazione Asiatica tende ad essere molto più riservata e rispettosa a prescindere da chi tu sia. Colore, ceto sociale, credenze religiose, orientamento sessuale etc.

Infatti, mentre visiti questi paesi, scoprirai altre tradizioni, diverse mentalità, influenze religiose che rendono le persone Asiatiche molto più socievoli e solari, e le ladyboy non sono da meno.

Libertà

Qui a Manila, come a Bangkok o Singapore, cammino tranquillamente per le strade con la mia ladyboy, senza timore di venir aggredito o insultato da qualche passante o gang di bulletti. E questa è sicuramente una cosa di cui tener conto. Ma per capire, devi vederlo con i tuoi occhi, gruppi di ladyboys che camminano per le strade, la t-girl che ti sta servendo il pranzo al fast food o caffè al bar. Perfino le coppie gay cammino a braccetto. Perone LGBT che fanno spettacolo in TV come "Vice Ganda", commedianti, attori del cinema locale, e cantanti. Di certo le transessuali qui vivono molto meglio rispetto al nostro paese.

Così un giorno, mi sono deciso a raccontare tutto questo. A scrivere un blog. Un po' per amore, un po' per l'entusiasmo. Avevo trovato la così detta "terra promessa".

Così nasce La Mia Ladyboy - Il blog del terzo genere

La Mia Ladyboy

Con la mia ladyboy blog, voglio aprire una finestra rivolta verso queste terre, fare un confronto con la società occidentale, per tutti coloro che desiderano scoprire cosa ha di bello la cultura dei paesi Asiatici, e naturalmente, tutto ciò che è pertinente all'argomento transgender male to female.

Quando mi decisi ad andare in Asia, iniziai a fare ricerche su Internet, ma sia allora come oggi, tutto quel che trovi è solamente in inglese quando si tratta di ladyboys.

Esistono alcuni blog di digital nomad come me, o di Italiani espatriati in queste terre, ma ne parlano in modo molto superficiale. Spesso con informazioni fuorvianti e poco attendibili.

Infatti, quando finalmente mi decisi a trovare una ragazza transessuale in Asia, incontrai diverse difficoltà a causa della scarsità di informazioni specifiche.

La mia fidanzata ladyboy

Andre Del Riva e Khei Filippine

Ho parlato d'amore e relazione con una ladyboy ? Molti uomini sognano di conoscere ed incontrare le belle ladyboys, ma non tutti riescono ad avere successo con queste ragazze. Perciò finiscono con visitare i quartieri a luci rosse e Pay to Play Girls. Io sono certo di una cosa, che la chiave della vera felicità è l'amore. Anche le ladyboys sognano di trovare un brav'uomo sincero e aperto di mente. Purtroppo, tante volte i bravi ragazzi e brave ladyboys non si incontrano...

Come ho conosciuto la mia ladyboy ?

Ci siamo conosciuti su Internet, in un sito di dating ladyboy, abbiamo "chattato" per alcuni mesi mentre mi trovavo in Italia ( avevo già piani per tornare nelle Filippine ). Mi fece da subito una buona impressione nonostante avesse molte riserve e dubbi nei miei confronti ( aveva già collezionato una seria di spezza-cuore con gli uomini). A parte il suo visetto grazioso, quello che mi aveva colpito era il suo modo spontaneo e schietto di esprimersi, ma con una vena di sana ironia. Dopo alcuni mesi di chat, entrambi fremevamo dal desiderio di vederci dal vivo. Finalmente mi decisi a prendere il volo, e sin dal giorno del mio arrivo in aeroporto sono sempre stato con lei. Il resto è storia...

La mia ragazza, o meglio la mia fidanzata, Khei, è una ladyboy Filippina. E' una ragazza gentile e molto femminile, di belle maniere e presenza, ha un lavoro decente, ed è orgogliosa di essere una donna transessuale.

Prima di conoscere Khei, avevo collezionato pure io alcune esperienze negative con queste ragazze Asiatiche, e questo aveva messo a dura prova il mio buon spirito. Inoltre, ho subito l'influenza degli stereotipi negativi dei film shemale e delle chiacchiere dei turisti che frequentavano i quartieri a luci rosse ( non è esattamente il mio genere ). Ma avevo anche la consapevolezza di essere ancora inesperto, e che li fuori cerano brave ragazze, dovevo solo imparare a trovarle e/o distingurle.

Una cosa è certa, se osservi, la gente poco informata dice più o meno le stesse cose negative, sia delle transex qui in occidente che in Asia.

In effetti ce molto pregiudizio non solo nei confronti delle ladyboys Asiatiche, ma in generale nei confronti delle ragazze trans. Nel caso dell'Asia, i luoghi comuni sono:

  • Perché alcuni di questi paesi sono ancora in via di sviluppo, poveri
  • Il turismo sessuale.
  • Il porno su Internet
  • Gli scam ( truffe/raggiri)

Sono tutti fatti veri, ma questa è solo una faccia della medaglia, la più visibile. Quella che fa notizia tanto per capirci. Ho conosciuto diverse ragazze come Khei che non hanno nulla a che fare col lavoro sessuale, prostituzione o peggio. Perciò lo posso testimoniare, ce un sostanziale numero di brave ladyboy li fuori, ma ovviamente si notano di meno. Perché non frequentano certi giri, e non hanno bisogno di mettersi in mostra per attirare più clienti come le ladyboy prostitute

Quello che sta danneggiando maggiormente queste ragazze invece:

sono quegli uomini che vorrebbero ma non osano

Perché ? 

Orientamento sessuale - Trans lover : uomo trans orientato

Molte persone sono influenzate da stereotipi e preconcetti sbagliati nei confronti delle ladyboys e del mondo della transessualità. Ce un sostanziale numero di persone a cui piacerebbe avvicinarsi a loro, attratti ed incuriositi, e il numero di uomini vorrebbero avere una vera relazione con una ragazza speciale è più alto di quanto non si vorrebbe ammettere o credere.

Purtroppo ce ancora troppo poca informazione sull'argomento, tante idee vaghe e confuse. Ma soprattutto, ancora troppi uomini, sia giovani e meno giovani, spaventati e preoccupati dell'opinione altrui.

So che non è facile trovare il coraggio per uscire dall'ombra e fregarsene di quello che la gente potrebbe pensare o dire te. Ma!? Ehi!?

Ricordati che la gente nel bene o nel male spettegola sempre e comunque! 

Vivi la tua vita come meglio credi ! E soprattutto, con chi sei felice! Questo ha importanza!

Se sei solo ed infelice, forse dovresti fermarti un momento, e chiederti quale sia la vera natura della tua solitudine! Sappi che se sei attratto dalle donne del terzo sesso non è da gay, non sei omosessuale!

Se questa idea ti frena o da ansie, se hai dubbi sulla tua virilità, allora sei giunto sul sito che fa per te! Vai al link che ho messo poco sopra e scopri chi sei.

Se ti piacciono le ladyboys, e sai che potresti essere davvero felice con una t-girl, e se sei disposto ad amarla e rispettarla come qualsiasi altra donna, allora perché dovresti continuare ad esitare?

In questa pagina ho preparato qualcosa che ti aiutera a trovare la ladyboy che fa per te

Fregatene della gente omofoba ed ignorante, scegli di essere felice come ho fatto io.

Prendi in mano la tua vita, e liberati della gente bigotta e ipocrita.

Ho conosciuto un sacco di uomini che non ammetterebbero mai la loro attrazione perfino di fronte all'evidenza. Detestabilmente beffardi... e poi invece... di nascosto, sotto sotto... Lo sai! Ma capisco che per alcuni sia impossibile ammetterlo o semplicemente essere obbietti, imparziali, soprattutto quando si è sposati o circondati dall'ignoranza e omofobia! Ma a maggior ragione quando ti rendi schiavo e succube del pensiero altrui.  Sei fai parte di questa categoria, liberatene, o per lo meno evita l'ipocrisia, meglio l'indifferenza!

Andrea Del Riva - La Mia Ladyboy

E per finire

Se passi per Metro Manila facciamoci una birra! 🙂

Mi fa sempre piacere leggere le vostre mail e rispondere alle vostre domande. Sentito libero di scrivermi una email, trovi il box alla pagina contatti. Di norma rispondo in 48, se non sono troppo impegnato. Per tenerti aggiornato sulle novità del blog, iscriviti alla newsletter utilizzando il box qui sotto. Ti invito anche ad iscrivermi sul mio forum di discussione (gruppo) su Facebook La Mia Fidanzata Transex.

L'argomento in questo gruppo non è esattamente l'Asia e la ladyboys ma... Se vuoi rompere il ghiaccio e conoscere qualche ragazza italiana, o semplicemente raccontare le tue storie storie e partecipare alle discussioni fai pure richiesta di iscrizione 🙂

Aggiornamento 2016: Mi sono finalmente deciso a creare un nuovo gruppo internazionale su Facebook per i miei amici ladyboy lover ( in inglese )

Ah! ho pubblicato una nuova fanpage su Facebook Lamialadyboy.com . Metti un mi piace e seguila , Grazie!

close

Iscriviti alla mia Newsletter

Non perdere le ultime news del mio Sito

2 Commenti

  1. Salve , mi spiace ma io non so l’inglese , ho letto l ‘articolo e un po fa sognare ….. forse per qualcuno i sogni saranno diversi dai miei , per molti , visto la società attuale in italia , ma per una persona come me che i sentimenti e le emozioni sono molto personali , da condividere solo con chi non le spreca o le usa per gestirti ….. momenti delicati che possono servire a chi come me teme di essere ferito…. spero che almeno una persona capisca cosa cerco di scrivere , ho sempre creduto che chi nasce diverso da ciò che si sente , sia più sensibile , cercare di usare un comportamento molto …… delicato ? Non so cosa scrivere….. purtroppo la volgarità qui da noi e in altre parti del pianeta , delude dentro e ti chiudi ulteriormente . A volte mi chiedo osservando annunci per incontri , foto di ragazze (ladyboy) molto belle , con dei visi puliti….. che fortuna per loro aver un aspetto così , perché ? gettarsi via cosi ? Non desiderano vivere pienamente la loro dimenzione tanto desiderata ? e perdo la speranza …. di fredere che a questo mondo esista veramente l’amore . Che sentirsi il corpo crescere dentro e fuori per un essere non sia sentimento ma solo istinto animale , dimostrare e basta , condiviere certe emozioni cosi intense con chiunque , senza sentirsi vuoti alla fine quando torni a casa . Immagino che qualcuno mi riterrà problematico , ma visto con la crisi cosa succede fra le persone oggi , credo che la coscienza sia un dono che qualcuno , non c’è l’ha , oppure è rimenticata nelle profondità perché ritenuta una cosa che rende inferiori ha certe persone ….. come chi si droga per entrare in un gruppo di cretini senza cervello ne anima , involucri vuoti ….. sacchi di……. ciao a tutti

    • Ciao Malaikat

      Una cosa e’ certa, un gran senso di umanità si sviluppa. Molte ladyboys in Asia provengono da paesi poveri. Benche culturalmente siamo meglio integrate, o per lo meno tollerate nella società orientale, la strada per la giusta parità di diritti umani nei confronti delle persone transgender e’ ancora lunga. Perciò, per alcune, vuoi per ragioni famialiari, or per mancanza di alternative, la strada a volte e’ l’unica via… Se consideriamo inoltre l’alto turismo verso i paesi del sud est Asiato, come per il sud America, e facile cadere in tentazioni. Il minore dei mali? In fin dei conti e’ pur sempre un lavoro, sempre meglio delle/degli scammer o peggio… Spero di aver reso l’idea 🙂

      Detto questo, non cadiamo negli stereotipi, non tutte le belle ladyboys si prostituiscono. Posso dire di essere tra i fortunati, la mia ragazza T non e’ una sex worker.

      L’amore? Per la mia esperienza, in breve posso dire che, ha tante sfaccettature, ognuno lo dimostra a modo proprio. Nel lato pratico, essere una brava persona non necessariamente corrisponde ad essere anche una brava\o partner in amore. Sono due cose differenti. L’importante, credo, e non diventare troppo cinici se si vuole avere una sana relazione, e buttarsi alle spalle i brutti ricordi. A questo mondo ci sono anche tante belle persone, basta saperle trovare e riconoscere 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.