Ladyboys su Nat Geo People

Una serie di documentari dedicati alle transessuali Thailandesi. Ladyboy è il termine di uso comune per categorizzare le donne transessuali MTF, che in questo paese sono considerate come un terzo sesso (genere). Questa programmazione, è in corso sul nuovo canale Nat Geo People (che va a sostituire il precedente canale Nat Geo Adventure) è la continuazione di una serie di documentari dedicati al mondo delle ladyboy Asiatiche, precisamente le Thai Ladyboy. Ad oggi siamo al quinto episodio trasmesso dei dieci previsti.

Per chi non lo sapesse…

Qualche anno fa andò in onda una serie precedente di documentari dedicati al mondo delle ladyboys Thailandesi sui canali della BBC e Sky TV (al tempo disponibili anche su youtube, prima di venir oscurati a causa dei diritti d’autore), quindi se la memoria non mi tradisce, dovremmo essere alla seconda (se non la terza) stagione.  Grazie probabilmente anche alla condivisione su youtube, queste serie (anzi, secondo me, gran parte del successo ottenuto è dovuto proprio al grande tubo) di documentari ha riscosso enorme popolarità tra il pubblico.

Tuttavia qualcuno teme che l’argomento possa non venir trattato con la “dovuta delicatezza?!?” (gay-TV ? La trova una pagliacciata lol). Secondo me se ne parla ancora troppo poco invece! Ed al contrario posso dire che questi documentari sono ben curati e decenti. Programmi come questi dovrebbero venir trasmessi con più frequenza e visibilità, senza badare troppo a dettali legati a terminologie più o meno appropriate. Queste realtà esistono da anni, ed hanno bisogno di maggior visione, in modo da far riflettere la gente, rivelando che esistono posti a questo mondo meno omofobi (o per nulla) rispetto a gran parte dei paesi dell’occidente. Tristemente però, nonostante le ladyboys siano meglio accette nella società, ancora non vengono riconosciute legalmente, costrette in gran parte a vivere di prostituzione. A maggior ragione programmi come questi necessitano di maggior visibilità per sensibilizzare le persone, e nel tempo arriveranno anche i riconoscimenti legali. Sono positivo!

Le prime serie trasmesse

yollada-nokNonostante quanto detto nei paragrafi sopra, le prime messe in onda delle serie precedenti dimostravano al contrario quante opportunità sociali siano accessibili in questi paesi per le persone appartenenti al terzo genere nel sud-est Asiatico.  Nelle prime puntate venivano raccontate le storie come quella di Bell Nuntita, una cantante ladyboy e radio DJ, Yollada Nok, una ladyboy manager di successo alla guida della provincia di Nan nel Laos. I retroscena della vita a Pattaya, considerata la capitale mondiale delle Ladyboys, storie d’amore di ragazzi stranieri come Dave, innamoratosi di Anne, una ladyboy (ora) ex prostituta (storia apparsa nella prima serie e continua ora nella nuova stagione di documentari). In fine, le opportunità di lavoro per le donne trans in locali come l’Alcazar a Pattaya, dove si esibiscono in spettacoli di cabaret preformati esclusivamente da ladyboys, Miss International Queen e altro ancora…

dave-annie

Segue il link alla pagina di programmazione sul sito ufficiale dei documentari in corso. Prossimo episodio “La Capitale delle Ladyboys” (forse un remake del primo dedicato a Pattaya) in onda domenica 22 giugno 2014.

Posted in Ladyboy and tagged , .

Andrea Del Riva

PERCHE HO CREATO QUESTO BLOG. Amo le donne transessuali. Sono 38 enne, ed ho avuto quasi esclusivamente donne transessuali nella mia vita. So a quanti uomini piacerebbe avere una ragazza transessuale ma mancano di conoscenza ed informazione. Questo è il motivo per cui voglio condividere con voi le mie esperienze personali su questo argomento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *